Lavori in corso a Canneti.it

Non vi innervosite. Anzi come si legge in magliette dozzinali al limite della cialtroneria, da un decennio a questa parte, keeeeeeeeeeeeeeeeep calm! Che vuol dire più o meno, mantenete la calma e fate qualcos’altro, che tutto s’aggiusta. Il sito che state leggendo piano piano verrà completato in ogni sua sezione. Siamo andati online in fretta e furia il 6 giugno con una notiziona (!!!) che ha fatto scalpore, ovvero l’apertura di uno splendido campeggio in via Matteotti. Qualcuno se l’è presa – poi passa -; qualcun altro c’ha detto bravi e c’ha riso (anche parecchi evergreen a dire il vero) perché la battuta ci stava. Appunto era solo una battuta, il sale della nostra Festa, in fondo è di questo che ci alimentiamo. Nel weekend successivo c’è stato il Bianco e l’Azzurro, e poi la settimana del Barbarossa numero 57, che un po’ a sorpresa c’ha visto tornare a vincere la gara degli arcieri dopo una mezza era geologica. E da quel momento è iniziato un godimento che è ancora in corso, quindi la cena della vittoria del 9 luglio, e le tante uscite estive per il gruppo sbandieratori più antico e famoso di San Quirico, i Canneti! L’ultima, domenica scorsa a Cinigiano, una splendida giornata biancazzurra; ed in questi giorni sono già iniziate le prove dei tamburini e chiarine biancazzurri per il 2018, puntando come sempre e solo sui piccoli draghetti biancazzurri, senza andare ad elemosinare avanzi in qua e là come gli accattoni di turno. Così tanto tempo di aggiornare in ogni sua parte questo sito non c’è stata (anche perché ci vuole tempo, credeteci), ma….keep calm…ci stiamo lavorando e fra poco tutto sarà completato. Nel frattempo in tantissimi avete comunque seguito le nostre news; circa 110 notizie per la precisione, neanche si fosse dietro una redazione online. Si è parlato di Barbarossa, di Canneti, di San Quirico e di curiosità varie. Un grazie a tutti coloro – davvero in tanti! – che ogni giorno entrano in Canneti.it e ci leggono, molti lo fanno alla luce del sole, qualcuno di nascosto e sempre di nascosto (ma un po’ meno) mal sopporta la nostra frenetica attività web e le condivisioni social; ma va bene lo stesso. Keep calm! Insomma il sito attuale è un po’ come l’Urlo del Drago negli anni Novanta: in pochi ammettono di leggerlo, ma tutti sanno a mente cosa c’è scritto! Iprimi quattro mesi del nuovo sito del Dragone sono andati alla grande, e cercheremo di continuare con questi ritmi. Intanto tutte le sezioni, ogni settimana verranno completate. E tutto questo è solo l’inizio! VIVA I CANNETI!