Ce lo immaginiamo così il primo uomo sulla luna. Anche il Quartiere di Canneti partecipa alle celebrazioni per il 50esimo anniversario dell’allunaggio. Era il 20 luglio 1969 quando l’uomo mise un piede sulla luna, un fatto che ha cambiato la storia dell’umanità.

Cinquanta anni fa si era svolta l’ottava edizione della Festa del Barbarossa con un cappotto del Castello; e l’albo d’oro recitava: Castello 5 vittorie, Canneti 4. Cinquanta anni dopo, ovvero oggi, siamo ancora a meno uno dal Castello. L’anno prima, 1968, eravamo in testa all’albo delle vittorie (però da soli), proprio come lo scorso anno. Insomma, sembra che non sia cambiato proprio niente. Ed invece è cambiato molto, moltissimo. I Canneti sono cresciuti in abitazioni ed il popolo biancazzurro, in proporzione, è cresciuto numericamente rispetto agli altri Quartieri sanquirichesi. Molto altro è cambiato.

Lo sbarco di Neil Armstrong dall’Apollo 11 posando il piede sul terreno lunare ha emozionato il mondo, ha emozionato tutti noi, anche chi non c’era nel 1969.

Un grazie particolare va al nostro contradaiolo extra-moenia Alfio Tondelli, che ha realizzato questa splendida immagine lunare con la bandiera del nostro amato Dragone! Unus sed Draco!