Il Mattino del 9 giugno 1964

E’ il giorno della bandiera per San Quirico d’Orcia e per i Canneti. La prima gara di bandiere disputata in Italia, e quindi nel mondo, si è svolta a San Quirico. Era domenica 7 giugno 1964, giorno della terza edizione della Festa del Barbarossa. E nel 2009 giunge dalla Fisb, la Federazione Italiana Sbandieratori, questa importante conferma, un riconoscimento per tutta San Quirico. Sul proprio sito internet, la Fisb riportava, infatti, un articolo de Il Mattino, datato 9 giugno 1964, che racconta la cronaca della Festa del Barbarossa che si svolse due giorni prima.

Era la prima gara degli Alfieri del Barbarossa, perché nelle prime due edizioni si disputava soltanto quella degli Arcieri. La vittoria andò, come detto, ai nostri colori, con gli alfieri Giuseppe Ciacci e Franco Casini accompagnati dal tamburino Mario Pieri, Capitano era Mario Casini. «Fino ad oggi – scriveva il consigliere Fisb, Massimo Massetti, sul sito web della Federazione -, dalle ricerche effettuate negli anni passati, riteniamo che sia stata la prima gara in assoluto che si sia tenuta in Italia (quindi nel mondo) fra sbandieratori».

«Si tratta di una gran bella soddisfazione non solo per il Quartiere di Canneti – commenta il Capitano biancazzurro Tommaso Ciolfi -, che poi quella gara riuscì a vincerla, ma per l’intera comunità di San Quirico, che può vantare un primato insuperabile e che la pone di diritto a Capitale della Bandiera». Ed in quella edizione de Il Bianco e Azzurro (2009), gli eroi che fecero l’impresa del 1964 furono premiati da un’ospite d’eccezione, Marcello Ceccarelli, allora vicepresidente della Federazione Italiana Sbandieratori. Oggi l’attestato-ricordo della Federazione Italiana Sbandieratori è in bella mostra nella nostra sede. Ed ogni anno, il 7 giugno, è un giorno da ricordare con grande piacere e con un brindisi. Fieri di aver contribuito ad aver dato lustro alla tradizione della bandiera e della sbandierata sanquirichese.